Tuttosport l'ha definito oggi un "vento sardo" per risollevare l'Inter. E' quello formato da Nicolò Barella, che in Sardegna è nato e ha giocato fino a due stagioni fa con il Cagliari, e Radja Nainggolan, esploso nella squadra rossoblu e tornato a vestire la stessa casacca nella passata stagione in prestito, prima di tornare al club nerazzurro che ne detiene il cartellino. "Il tuttocampista sardo ha iniziato dalla scorsa annata una crescita esponenziale che non pare avere limiti. Barella si è imposto come titolare e non si è più fermato. Ha segnato un gol in tutte le competizioni a cui ha preso parte, Serie A, Coppa Italia, Champions ed Europa League. Proprio ad agosto è stato probabilmente il migliore dell’Inter nella cavalcata europea insieme a Lukaku", scrive il quotidiano.

Dall'altra parte, Radja Nainggolan è invece un giocatore da rilanciare. "Il belga sabato ha sconfitto il Covid, risultando negativo dopo dieci giorni di quarantena e ora ha voglia di entrare nelle rotazioni di Conte - si legge - Nainggolan, così come Barella e lo stesso Vidal, può giocare in ogni posizione. In fondo un centrocampo di guerrieri composto da Barella, Vidal e Nainggolan potrebbe rispecchiare in toto l’animo di Conte e permettergli di avere sia equilibrio difensivo, ma anche incursioni nell’area offensiva".

VIDEO - ACCADDE OGGI - 20/10/2004: CINQUINA INTER A VALENCIA, ADRIANO STELLARE

Sezione: Rassegna / Data: Mar 20 ottobre 2020 alle 10:00
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print