Parte la Champions League e la Gazzetta dello Sport si domanda: quali sono le favorite della nuova edizione? In pole ci sono Bayern, Psg e City - almeno secondo la rosea -, mentre in seconda fila partono Real e Barcellona, le due big spagnole nel gruppo di Inter e Juventus. Poi c'è il Liverpool, che paga il grave infortunio a Van Dijk. "Per la prima volta da tempo la Juventus non è più al vertice - si legge -. Bonus esaurito. Tre eliminazioni consecutive (Real Madrid, Ajax, Lione), con rivali sempre meno significativi, hanno oscurato l’aura di top club assoluto, malgrado l’arrivo di Cristiano Ronaldo che, s’è visto, neanche lui ha i superpoteri per fare da solo. Meno visionario, e con una squadra più forte, sembra Antonio Conte: partenza un po’ così dell’Inter, qualche equivoco tattico in mezzo. Se Pirlo non ha registi, lui ne ha mezzo o, meglio, l’unico vero, Sensi, avrebbe bisogno di uno alla Bakayoko alle spalle. Da Hakimi e Lukaku, però, c’è davvero bella gente. Reduce dalla finale di Europa League, s’è rafforzato. Nel gruppone inseriamo Borussia Dortmund (Haaland e una batteria d’attacco stupefacente, da Sancho a Reyna) e Atletico Madrid (sarà iperdifensivista con Simeone, ma presenta Saul, Joao Felix e Suarez). Più il Chelsea, sicuramente potenziato da Havertz, Werner e Ziyech". Infine, tra le potenziali sorprese, ancora Atalanta e Lipsia.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 20/10/2004: CINQUINA INTER A VALENCIA, ADRIANO STELLARE

Sezione: Rassegna / Data: Mar 20 ottobre 2020 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print