Prosegue in maniera farraginosa il cammino di Inter e Milan verso la costruzione del nuovo stadio, con i club e il Comune ancora distanti. "Le posizioni sul progetto del nuovo stadio di San Siro, dopo il sì (molto) condizionato della Giunta al pubblico interesse, sono molto chiare. I club vogliono costruire un impianto da 650 milioni di euro, demolire il Meazza e realizzare una zona commerciale e di intrattenimento che permetta di rientrare dai costi dell’intero progetto. Palazzo Marino vuole tenere in piedi il Meazza «rifunzionalizzato» e soprattutto vuole che le volumetrie degli edifici da tirare su nel distretto di San Siro non eccedano le misure previste dal piano di governo del territorio, che sono la metà di quelle inserite nel progetto di Inter e Milan - sottolinea la Gazzetta dello Sport -. Insomma, i due club per restare a San Siro dovranno rifare l’intero masterplan presentato a inizio luglio, che sarà poi sottoposto a una nuova approvazione della Giunta. Per ora le società hanno preso tempo: non si aspettavano vincoli così importanti, c’è sicuramente delusione e come detto due giorni fa valuteranno se le condizioni fissate dalla politica rendono «economicamente sostenibile il progetto»".

Sezione: Rassegna / Data: Dom 10 novembre 2019 alle 10:07 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print