Come scrive La Gazzetta dello Sport, la scelta dell’ultimo tassello nell’attacco dell’Inter dipenderà per forza dal futuro di Mauro Icardi. Maurito e il suo entourage vogliono solamente la Juventus e in questo scenario Giuseppe Marotta accetterebbe di buon grado lo scambio con Paulo Dybala, ipotesi che da sponda juventina è sempre stata respinta con forza e che per questo motivo rimane molto difficile. Ecco allora che dopo l’uscita di scena della Roma – causa conferma di Dzeko –, l’unico club ufficialmente in corsa per Icardi resta il Napoli. Il presidente Aurelio De Laurentiis sta provando a mettere pressione su Mauro e Wanda, ancora lontani dal dare l’apertura al trasferimento sotto il Vesuvio: per l’attaccante argentino è pronta sul tavolo una ricca offerta da 65 milioni di euro, con pagamento tutto cash oppure inserendo nell’affare Arkadiusz Milik.

“L’arrivo di Milik sarebbe molto intrigante: se alla fine Icardi dovesse cedere alle lusinghe di De Laurentiis, l’accordo che porta il centravanti polacco ad Appiano sarebbe una conseguenza facile facile. Più giovane di un anno rispetto a Maurito (25 anni a 26 per Arkadiusz), Milik è stato molto sfortunato nei primi due anni napoletani. La doppia rottura dei legamenti delle ginocchia lo ha limitato ma alla fine, pur criticato per la mancanza di cinismo sottoporta, si è comunque dimostrato un giocatore-jolly che in attacco può fare più ruoli. Con Sarri e Ancelotti si è sempre vestito da prima punta, segnando 27 reti in 67 partite di Serie A; con la Polonia fa la seconda punta, girando intorno alla stella Lewandowski. Insomma, un giocatore duttile che accanto a Lukaku e Lautaro darebbe profondità ed esperienza all’attacco di Antonio Conte”, si legge.

VIDEO - ALEXIS SANCHEZ IDOLO DEL CILE, QUANTE MAGIE CON LA "ROJA"

Sezione: Rassegna / Data: Dom 18 Agosto 2019 alle 09:40
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print