"Chissà, magari Antonio Conte apprezza il metodo Mourinho. E sotto sotto magari non sarà stato così dispiaciuto della polemica per il diverbio Lukaku-Brozovic, uscita dopo la prestazione negativa con lo Slavia e a poche ore dal derby". Riprendendo la conferenza stampa della vigilia, il Corriere dello Sport accomuna la "tattica" dell'attuale tecnico nerazzurro e la accomuna a quella più volte utilizzata in passato dallo Special One. "Il portoghese le polemiche le creava quasi ad arte per stimolare la reazione dei suoi giocatori. Conte, al diverbio di martedì scorso, ha dedicato buona parte della conferenza pre derby. Non certo minimizzando il fatto, ma chiedendo di trasformare Appiano in un fortino inespugnabile: «Ha ragione Trapattoni, allenare l’Inter non è semplice. Altri club sono più bravi a proteggersi, a gestire. Su questo dobbiamo migliorare tanto, abbiamo grandi margini di crescita, dentro e fuori dal campo. Inaccettabile che mi si dica “accadeva così anche gli anni passati”. Questo discorso crea solo alibi, dobbiamo estirpare le cattive abitudini»". 

Intanto, per questa sera Conte ha tre dubbi di formazione: D’Ambrosio favorito su Candreva non al top, Barella su Vecino e Lautaro su Politano. 

Sezione: Rassegna / Data: Sab 21 Settembre 2019 alle 09:06 / Fonte: La Gazzetta dello Sport
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print