Beppe Bergomi, sulle pagine della Gazzetta dello Sport, torna a sottolineare le qualità di Alessandro Bastoni. "Per il modo di interpretare il ruolo, dalla marcatura all’attenzione, dalla lettura delle situazioni alla leadership di reparto, in Italia Giorgio Chiellini resta sempre il punto di riferimento principale - asserisce l'ex difensore dell'Inter -. Detto questo, scegliere chi sarà il miglior difensore del prossimo campionato è complicatissimo, diciamo che io mi aspetto la definitiva consacrazione di Bastoni e Romagnoli. Prendiamo Bastoni: la sua crescita è sotto agli occhi di tutti ma sono sicuro che può fare ancora meglio e diventare da subito tra i più forti d’Europa. Nella difesa a tre di Conte ha dimostrato di avere caratteristiche uniche e oggi molti allenatori amano partire a tre e poi passare anche a quattro in base agli sviluppi: Alessandro è perfetto per fare questo, con Conte ma anche nell’Italia di Mancini. Lo vedi da fuori e rimani subito colpito dalla personalità e la qualità delle giocate. Però ora deve migliorare nella difesa in campo aperto: qualche volta nell’ultima stagione si è fatto sorprendere alle spalle e in una squadra come l’Inter che ama fare e aggredire la partita bisogna stare attenti a non concedere troppo campo per non dover rincorrere".

Sezione: Rassegna / Data: Sab 19 settembre 2020 alle 10:42 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print