L’Inter ha stabilito che il grande investimento a centrocampo verrà destinato a Barella, tanto che l’ultimo rilancio fatto con il Cagliari non prevedeva contropartite tecniche, ma solo contanti: 35 milioni di euro più un'altra decina abbondante di bonus, alcuni facilmente raggiungibili altri molto meno. Secondo il Corriere dello Sport, non esistono significativi margini per altri colpi in quel reparto, anche al netto della variabile Nainggolan, la cui cessione ad oggi appare complicata. E allora la soluzione sarebbe un’operazione low-cost, nello specifico il prestito con diritto di riscatto di Mateo Kovacic.

Il croato - si legge sul quotidiano romano  ha dato la sua disponibilità a tornare alla Pinetina anche con questa formula. Anzi, ha fatto una sorta di promessa al suo ex club: farà in modo di liberarsi dal Real alle condizioni desiderate da corso Vittorio Emanuele II. Nemmeno l’ingaggio, peraltro, sarebbe un ostacolo, visto che si aggira sui 4 milioni di euro e sarebbe sopportabile. Novità concrete sono difficili da prevedere prima di luglio, ma la strategia potrebbe in ogni caso essere giusta, proprio perché i blancos hanno l’assoluta necessità di sfoltire la rosa per integrare i molti e costosi nuovi innesti. Nel blitz nella capitale spagnola di una decina di giorni fa, infatti, Marotta e Ausilio hanno raccolto informazioni anche su altri elementi: il sogno sarebbe Asensio, ma tutto lascia credere che sia irraggiungibile, mentre ci sarebbero più possibilità per Lucas Vazquez; quella di Kovacic, però, resta l’ipotesi più percorribile. 

VIDEO - PUNIZIONE VINCENTE E TOCCO RAVVICINATO: LA DOPPIETTA DI EDER LANCIA IL JIANGSU SUNING

Sezione: Rassegna / Data: Lun 17 Giugno 2019 alle 08:40
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print