Tante voci di mercato attorno a Gaetano Castrovilli che però, intervistato dal Corriere dello Sport, si mostra fedele alla Fiorentina. Un sentimento confermato anche dal prolungamento firmato per altri 5 anni. "Se ho firmato è perché credo nel programma di questa Fiorentina - dice il centrocampista viola -. Tre anni fa, quando sono arrivato per la prima volta qui, aggregandomi al settore giovanile, ricordo ancora che chiamai quasi subito il mio agente. Erano passati sei mesi e gli dissi che mi sarebbe piaciuto restare a lungo. Addirittura sognavo di comprarci casa".

Questa è la Fiorentina di Castrovilli, ma anche di Dragowski, Chiesa, Milenkovic, Igor, Cutrone, Lirola e via dicendo. Il vostro comune denominatore è la gioventù.  
"E la voglia di ciascuno di lavorare per realizzare un sogno, ovvero giocare e fare bene per noi, per la società e per la città di Firenze".

Kouame sta lavorando per recuperare, Amrabat arriverà a giugno. Commisso punta ad obiettivi importanti, con tutti voi in prima fila. Quale l’augurio che lei si sente di fare ad una Fiorentina così… fresca? 
"Portarla in Champions League. Magari davvero prima di tre anni". 

Sezione: Rassegna / Data: Gio 20 Febbraio 2020 alle 11:14 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print