"Spillo" Altobelli è un doppio ex di Juventus-Inter, ma con il cuore ben più spostato sul lato nerazzurro, avendo vissuto una fetta molto più grande di carriera a Milano rispetto a quella torinese. "L'Inter, come tutte le altre, può pensare solo di avvicinarsi alla Juve: prenderla è impossibile. Ha un genio in panchina: Allegri è il migliore del mondo insieme a Guardiola - dice dalle colonne di Repubblica - In una gara singola può succedere di tutto. Poi per i tifosi interisti questa è la partita dell'anno. I giocatori sanno che devono lottare alla morte per venir via da Torino con dei punti, è importante per la gente. Nessuno chiede loro di vincere il campionato, ma di non perdere contro la Juve sì. Devono dimostrare di tenere moltissimo alla maglia e ai loro tifosi". 

Ad Altobelli l'Inter di oggi piace, sia per la guida tecnica che per il suo primo cannoniere e capitano. "L'Inter non andava in Champions da sette anni e ci è tornata con Spalletti. Se batte il Psv è agli ottavi di Champions, perché sono sicuro che il Tottenham non vincerà a Barcellona. Quindi Spalletti guai a chi me lo tocca. Gli allenatori devono essere bravi, mica simpatici. Icardi? Uno dei primi cinque attaccanti al mondo. La vera forza dell'Inter. Segna alla prima palla che tocca. Fuori dall'area devono pensarci gli altri".

Sezione: Rassegna / Data: Ven 7 Dicembre 2018 alle 11:05 / articolo letto 1513 volte
Autore: Mattia Todisco