La notte di San Siro di ieri durante Inter-Juventus è stata senza dubbio la partita perfetta di Nicolò Barella, che tra tutti i giocatori di Antonio Conte è stato senza dubbio l'uomo partita. Con una prestazione magistrale e un gol da centravanti, il centrocampista interista ha segnato il primo gol della carriera nel derby d'Italia. Un'emozione che vale doppio per l'ex cagliaritano, da sempre tifoso nerazzurro. A commentare la crescita avuta dal giovane sardo, sempre più maturo, è l'ex giocatore del Cagliari, Vittorio Pusceddu che su TMW Radio dice senza mezzi termini: "Si vedeva che fosse un predestinato, anche se non a questi livelli di maturazione, così giovane. Sta dimostrando il suo valore, e per me è il miglior centrocampista che c'è in Italia, ed anche a livello europeo credo che Real Madrid, Barcellona e PSG faranno carte false per portarselo via".

Lui il vero pilastro per Conte?
"Per me è lui il migliore, senza nulla togliere a Brozovic e Vidal: è davvero il fulcro del centrocampo, quello che fa ripartire l'azione in velocità dopo aver recuperato palla. Ha tutte le doti per mostrare il suo valore, e ancora è in una fase in cui può migliorare".

Anno buono per il Milan?
"Le due milanesi stanno andando bene ma per me la Juventus non è ancora fuori: se vincesse il Napoli non sarebbe così distante. Chissà che nel girone di ritorno la differenza non li facciano gli scontri diretti, e con le big è difficile vederli sbagliare più di una partita".

Sezione: News / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 03:30
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print