Nel corso del suo intervento a Radio Anch'io - Lo Sport, il presidente del Catania Antonino Pulvirenti, ancora molto irritato per l'andamento della gara contro la Juventus di ieri, risponde perentorio ad una domanda di Italo Cucci che gli chiede perché non si è espresso in toni così pesanti quando alla sua squadra fu negato un rigore contro l'Inter per fallo di Guarin su Gomez: "L'errore accaduto con l'Inter la settimana scorsa è una cosa normalissima, che può succedere e che accetto. Ma quello di ieri no perché lo avevano dato giustamente, per poi cambiare idea. Se avessero sbandierato il fuorigioco avremmo detto che era una decisione sbagliata e addio. Il comportamento della panchina bianconera non è accettabile".

Pulvirenti lancia poi una sfida la presidente della Juventus Andrea Agnelli: "Visto che vuole riformare il calcio, chieda il 3-0 contro la sua squadra. Non lo farà ma sarebbe un grande gesto. Io non parlo di complotto, ma non si può accettare una cosa come quella accaduta ieri. C'è una sudditanza che colpisce anche la Juventus".

Sezione: News / Data: Lun 29 Ottobre 2012 alle 11:50
Autore: Christian Liotta
Vedi letture
Print