A poco più di ventiquattro ore da Atalanta-Inter, Massimo Paganin, intervistato dal Corriere di Bergamo risponde su entrambe le sue ex squadre e sulla sfida che domani andrà in scena al Gewiss Stadium.

Come arriveranno Atalanta e Inter al derby lombardo?
"Arrivano entrambe carichissime, è vero che hanno appena giocato quindi potrebbero essere più stanche, ma avendo vinto, l’entusiasmo cancella la fatica, inoltre ormai sono abituate a giocare così tanto, sarà una gara ad alti livelli, ci arrivano nelle migliori condizioni possibili".


Su chi si affideranno maggiormente Inzaghi e Gasperini per vincere?
"Il centrocampo è il fulcro delle due squadre, la mediana a 3 dell’Inter sfiderà il 2+2 dell’Atalanta, de Roon e Freuler creeranno superiorità numerica in quella zona, ma occhio a Dumfries e Perisic".


Ma Atalanta-Inter, è o non è una sfida scudetto?
"È esagerato parlare di scudetto, l’Atalanta è entrata nel novero delle grandi squadre ed è per questo che ora la sfida con l’Inter è considerata un big match, ma è ancora presto per fare voli pindarici, bisogna togliere pressione all’Atalanta che invece deve avere la libertà mentale di sapere di potersela giocare grazie al ruolo che si è costruita negli anni. Non è una gara decisiva ma è importante".

 
Sezione: News / Data: Sab 15 gennaio 2022 alle 16:30
Autore: Egle Patanè
vedi letture
Print