A pochi minuti dal fischio d'inizio di Inter-Fiorentina, gara d'esordio della nuova stagione, il cestista dei New Orleans Pelicans Nicolò Melli, tifoso nerazzurro anche da oltreoceanoesprime le sensazioni pre-gara ai microfoni di Inter Tv. “Io sono un tifoso molto pacifista e ottimista. Sono contento quando vince e non critico quando perde, anche perché adesso vivendo all’estero la seguo un po’ meno rispetto a prima, mi aggiorna mio fratello. La scorsa stagione è stata un’ottima stagione, si spera sempre di migliorarsi rispetto all’anno prima, quindi speriamo di migliorarci. Dalla parte sinistra della classifica andrebbe bene (ride, ndr)”.

Come hai vissuto la bolla?
"Dal punto di vista sportivo non è andata benissimo, poteva andare meglio. Dal punto di vista umano è stata straordinaria, perché nella situazione in cui eravamo tornare a giocare era motivo di orgoglio, ci sentivamo fortunati. Io ho giocato un solo anno nell’NBA, è il primo anno e sono molto orgoglioso di questa Lega. Ci mettono nella migliore condizione possibile, eravamo lontani da tutti gli affetti però è stata una bella esperienza e sono orgoglioso di averla vissuta. Spero di non riviviverla però".

Chi è l'interista al quale sei più legato?
“Io sono innamorato di Ronaldo, era il mio giocatore. Poi sono un fan di Mourinho, con cui condivido anche la data di nascita, non solo per le vittorie ma anche per lo spirito di tutta la squadra del Triplete... Tra Julio Cesar, Cambiasso... Se devo scegliere un giocatore però dico Ronaldo, anche se poi è andato al Milan, ma chi se ne frega”.

VIDEO - ACCADDE OGGI - IL SINISTRO DI CORSO REGALA LA PRIMA INTERCONTINENTALE ALL'INTER

Sezione: News / Data: Sab 26 settembre 2020 alle 20:33 / Fonte: Inter Tv
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print