Intervenuto ai microfoni di Radio 24, Vincenzo Montella lancia la sua sfida alla Juve: "La tenacia di Conte è la stessa. Di diverso c'è che anche le altre squadre si rinforzano e mi riferisco a Napoli e Inter. Io la vedo fortissima anche se con qualche avversario più competitivo rispetto a un anno fa", dice il tecnico della Fiorentina, che parla anche del razzismo negli stadi italiani: "I cori contro i napoletani danno fastidio e sono gravi come quei buu che si fanno a volte per il colore della pelle.

Qualcosa va fatto e tutti ci dobbiamo impegnare per cambiare le cose, però trovo ingiusto chiudere uno stadio perché una parte della tifoseria ha cantato un coro razzista o di discriminazione territoriale che più o meno è la stessa cosa. Io sono napoletano e sono abituato a sentire quei cori. Dà fastidio ma non ho avuto scompensi psicologici nel mio percorso di vita".

Sezione: News / Data: Lun 14 ottobre 2013 alle 07:30 / Fonte: La Repubblica
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print