"Non voglio essere presuntuoso, ma mi aspettavo un'Inter così. Sta costruendo molto bene, partendo dalle basi, a partire dal settore giovanile. Sta cambiando qualcosa nell'organigramma della prima squadra, ma è fisiologico. Grandi manager, grande allenatore, il gruppo l'arma migliore. Poi la qualità dei giocatori fa la differenza e vedo che stanno provando a prendere proprio questo tipo di giocatori". Lo ha detto Antonio Manicone, intercettato dall'inviato di FcInterNews a margine del 'Premio Gianni Brera'. "L'Europa League? L'Inter può vincerla, certamente. C'è bisogno di aumentare quantità e qualità della rosa per essere ancora più competitivi - ha spiegato l'ex centrocampista nerazzurro, oggi collaboratore di Petkovic nella Svizzera -. Ci sono squadre che hanno due selezioni da 11 giocatori che competono nelle coppe... Nell'arco di un anno, purtroppo, infortuni ce ne sono. Eriksen? Sicuramente lui è uno che può innalzare la qualità, noi lo abbiamo affrontato con la Nazionale contro la sua Danimarca. Gioca bene lui e fa giocare bene chi gli sta vicino. Sarebbe un acquisto determinante. Sullo scudetto, vedo la Juve ancora avanti a tutte. Inter o Lazio possono vincere il campionato se lo perde la Juve, come dice Marotta"

VIDEO - COME CALCIA TAHITH CHONG: UN CAMPIONARIO DI COLPI DA CAMPIONE

Sezione: News / Data: Mar 21 Gennaio 2020 alle 19:27 / Fonte: Dall'inviato - Mattia Todisco
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print