Raggiunto da Calciomercato.com, Manuel Lombardoni, prodotto del vivaio dell'Inter oggi in forza alla Pro Patria, parla di come l'emergenza Covid-19 stia condizionando il mondo della Serie C, ripecorrendo anche i trascorsi con la prima squadra nerazzurra: "Con Luciano Spalletti ho fatto 4-5 panchine fra Serie A e Coppa Italia. Il periodo passato con loro è stato sicuramente positivo e uno dei più belli della mia carriera finora. Sembra banale, ma non solo allenarsi con loro, ma anche guardare ogni comportamento, apprendere i loro segreti anche senza giocare era importantissimo. L'obiettivo è quello di provare a tornare a quei livelli".

Lombardoni spiega anche quali sono il ricordo e il rimpianto più grande: "Ho avuto la fortuna di vincere qualcosa a livello giovanile, ma sicuramente il ricordo più bello che ho impresso nella memoria è stato l’ultimo scudetto Primavera vinto con l'Inter, da capitano. Il momento in cui ho alzato il trofeo, quella serata, sicuramente è un ricordo che porto nel cuore. Rimpianto? Sicuramente uno dei momenti più difficili è stato in Youth League, giocavamo contro il Manchester City gli ottavi di finale e avevo la possibilità di tirare il rigore decisivo. Ho preso la traversa e purtroppo siamo stati eliminati". Chiosa sul futuro: "Il mio progetto nel breve è cercare di continuare a migliorare me stesso il più possibile, di continuare a giocare e sicuramente cercare di salire di livello e di categorie, ma per ora resto con i piedi per terra e sono felice alla Pro Patria".

Sezione: News / Data: Sab 04 aprile 2020 alle 22:25
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print