"Verrà fatto ogni sforzo per consentire la disputa della gara inaugurale degli Europei a Roma e delle altre tre partite. Su questo non c'è alcun dubbio". A garantirlo è Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico, a Radio Anch'io Lo Sport. "Come CTS, premesso che la scelta spetta alla politica, c'è massima disponibilità a valutare la presenza del pubblico, considerando anche gli spostamenti di tifosi e gruppi squadra. Sarebbe auspicabile che l'Uefa lasci un po' più di tempo, perché è difficile fare una previsione per un evento che si terrà tra due mesi. Auspico il massimo dei dialogo sia con il sottosegretario allo Sport Vezzali, sia con la Figc per riuscire da parte nostra ad avere un pochino più di tempo per fare una valutazione compiuta su quella che è la percentuale di spettatori e dall'altra per elaborare una serie di protocolli che siano rigorosamente in linea per la gestione di eventi come questi".

Si parla anche dell'eventualità di riaprire gli stadi a settembre. "Me lo auguro proprio, perché vorrà dire che avremmo raggiunto una circolazione virale limitata e quindi che avremmo fatto ripartire anche altri aspetti della vita sociale del Paese. Me lo auguro davvero proprio".

VIDEO - TRAMONTANA: "NON SI PUO' CHIEDERE DI PIU' A QUESTA SQUADRA, MANCA SOLO UN TIPO DI GIOCATORE"

Sezione: News / Data: Lun 12 aprile 2021 alle 12:54
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print