La Croazia ai piedi di Mateo Kovacic: nella sua patria, si fa molto affidamento sul giovane centrocampista dell'Inter in vista del Mondiale brasiliano del 2014 per il quale ha staccato il biglietto martedì vincendo lo spareggio di ritorno con l'Islanda. Il quotidiano croato Jutarnji, in particolare, tesse le lodi del talentuoso 20enne: "Attraversava la difesa islandese come una lama nel burro, superando tre o quattro giocatori alla volta. E' una questione di classe individuale, con la quale si nasce. Kovacic, comunque, è ancora in fase di formazione, all'Inter l'allenatore Walter Mazzarri sta provando quella che è la sua posizione ideale per renderlo titolare standard nella formazione.

Mateo è un diamante, che con qualche aggiustamento fisico e tattico diventerà brillante. Ma con la sua esplosività e i suoi cambi di direzione, al prossimo Mondiale può far letteralmente ballare gli avversari come faceva Garrincha. Alla vigilia della manifestazione sarà presentato come uno dei principali talenti". 

Sezione: News / Data: Gio 21 novembre 2013 alle 15:44
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print