Dopo la sconfitta casalinga contro il Sassuolo, il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi ha espresso parole di pessimismo in ottica scudetto. Queste le sue parole ai microfoni di Sky Sport: "Dobbiamo cercare di ricompattarci e giocare queste ultime sei partite. Pensavamo di ritrovare Lulic ma non deve essere un alibi. Scudetto? Dobbiamo ancora fare qualche punto, dobbiamo raggiungere il nostro scudetto che è la Champions. Parlare di scudetto in questo momento è un azzardo. Prima dello stop ho detto che non era un azzardo e che ci avremmo creduto fino alla fine. Poi per cause nostre e non, dobbiamo guardare in faccia la realtà, siamo in difficoltà ma non molliamo da qui alla fine. Stress psicologico? Non ci credo, perché la squadra ha affrontato diverse partite con personalità. Sono le difficoltà, io lo dissi in lockdown che ero molto preoccupato, perché tre mesi e mezzo sul divano non era mai capitato ed era pericoloso per un giocatore e le rotazioni erano già ridotte. Poi abbiamo perso quei giocatori che ci avrebbero dato lucidità e rotazioni, quindi penso poco allo stress, penso che probabilmente avremmo potuto fare meglio. Problema di rosa? Prima dello stop eravamo primi in classifica e avevamo vinto la Supercoppa e perso due partite in dieci mesi. Normale che affrontando la Champions dovremo fare scelte determinate e avere rotazioni ampie". 

Sezione: News / Data: Sab 11 luglio 2020 alle 20:05
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print