A margine del Consiglio della Figc tenutosi quest'oggi, il presidente Gabriele Gravina è tornato sulla decisione di Gaetano Miccichè di dimettersi dall'incarico di presidente di Lega Serie A: "C'è grande amarezza e condivisa dal Consiglio Federale per le dimissioni. Fino a Palermo abbiamo avuto un bellissimo incontro e affrontato il tema con il presidente Miccichè al quale avevo proposto, non avendo io ravvisato estremi di conflitti di interesse, una procedura di autotutela con l'apertura delle schede della sua votazione. Micciché ha fatto le sue scelte, ma spero torni sui suoi passi per dare stabilità alla Lega di A che con lui cominciava a consolidarsi. Alla luce però di queste comunicazioni ho proposto alla Lega, non in forma di conflitto e competizione nei confronti dell'AD di Lega, a convocare un'assemblea senza indugio e che è in programma il 2 dicembre. Non vogliamo creare rapporti di invasione nella Lega. Qualunque sarà l'iter non ci sarà mai da parte mia la disponibilità nel ricoprire la carica di commissario. Dunque ho proposto la nomina di Mario Cicala come commissario ad acta a partire dal 3 dicembre solo qualora non ci fosse un'elezione il giorno prima. Non c'è nessuna volontà di invasione o ingerenza di campo all'interno della Lega di A. Ma solo massima attenzione affinché ci sia continuità. Qualunque sia l'iter, da parte mia non ci sarà mai la disponibilità di fare il commissario della Lega di A. Spero che si possa in tempi rapidi trovare soluzione a questo problema".

Sezione: News / Data: Gio 21 Novembre 2019 alle 17:06
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print