Nel 2009, Gladson Awako raggiunse l'apice della popolarità in Ghana quando ebbe un ruolo fondamentale nella conquista da parte dei Black Satellites, la formazione Under 20 ghanese, della Coppa d'Africa e del Mondiale di categoria. La sua carriera, poi, non ha avuto i risvolti sperati: tanti anni al Mazembe, un'annata anche negli Stati Uniti con i Phoenix Rising prima del ritorno in patria con gli Accra Great Olympics. Intervistato dal sito Graphic Sport, Awako rivela di avere ricevuto in passato offerte anche da club europei: "Subito dopo la Coppa d'Africa giovanile, ho trovato un accordo con il Chievo, ma i miei agenti mi hanno chiesto di aspettare l'offerta giusta dopo il Mondiale. Poi ci sono stati accordi con Tottenham e Inter dopo i Mondiali, ma non sono riuscito a firmare con nessuno di loro. Pentito? Sono umano, quindi a volte ho fatto delle cose perché pensavo che avrebbero cambiato la mia carriera e la mia vita. Ma questo è il calcio, bisogna accettare il tuo destino e andare avanti. E così ho fatto".

VIDEO - "DANILONE, SEMPRE LUI!". E TRAMONTANA MANDA IN TILT IL TELEVISORE

Sezione: News / Data: Lun 28 settembre 2020 alle 12:22
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print