Dalla redazione della Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando commenta così il ko dell'Inter contro l'Udinese: "Risultato sorprendente, ma spiegabile anche dalla storia del match: l'Inter poteva chiuderla nel primo tempo, ma la prestazione dei friulani è stata ottima. Massimo Oddo ha dato una nuova anima a questa squadra, ha meritato oltre i limiti dell'Inter. Questa squadra oggi ha mostrato i suoi limiti, che sono anche puramente di stanchezza. Se giochi sempre con gli stessi giocatori, la fatica la senti, l'Inter non ha due squadre come la Juve. E quando cominciano a stancarsi giocatori determinanti come Borja Valero e Ivan Perisic paghi la differenza e oggi si è visto.

Ma gli obiettivi stagionali, intesi come qualificazione alla Champions, non sono ridimensionati; l'importante è gestire bene il momento. Arriva ora il momento chiave: bisogna gestire il momento. I cambi di Luciano Spalletti fatti sono dei messaggi per la dirigenza che i ricambi a sua disposizione sono dei bambini come Yann Karamoh. Spalletti chiede una mano alla società, se no l'Inter va giù".

Sezione: News / Data: Sab 16 dicembre 2017 alle 22:26
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
vedi letture
Print