Intervenuto nel corso di 'Tutti Convocati' su Radio 24, il giornalista della Gazzetta dello Sport Paolo Condò analizza il rovente momento in casa Inter e il dilemma della successione di Frank de Boer: "Le varie anime dell'Inter sono divise sull'identikit: Massimo Moratti vorrebbe Leonardo, mentre i dirigenti attuali spingerebbero verso un allenatore italiano. Leonardo per me sarebbe perfetto, perché serve un manager pluripotenziario e il suo profilo è l'ideale, anche perché è l'ultimo che ha vinto in nerazzurro.

Ma essendo lui un multitasking, i dirigenti attuali non vedrebbero di buon'occhio questo nome". Non manca una critica verso l'olandese: "Se José Mourinho prese Beppe Baresi come vice perché conosceva il calcio italiano, perché De Boer non lo ha fatto?". 

Sezione: News / Data: Mer 26 ottobre 2016 alle 16:05
Autore: Redazione FcInterNews.it
vedi letture
Print