Massimiliano Irrati è il fischietto designato per arbitrare il 'Derby d'Italia'. Una partita delicata, come la storia dei match tra Juventus e Inter può suggerire, gestita in maniera sicura dal fischietto di Firenze, abile a mantenere sempre in mano la situazione. Ballano però alcuni cartellini, per un metro di gara non sempre applicato secondo una linea coerente e decisa.

4' - Irrati si mostra subito estremamente sicuro in un contatto in area di rigore tra Icardi e Chiellini. L'argentino cade dopo l'anticipo forte del difensore bianconero, il fischietto lascia correre, in maniera corretta.

6' - Il primo giallo della partita arriva presto. Irrati ammonisce giustamente Pjanic, che sgambetta Joao Mario lanciato in contropiede. Cartellino corretto estratto dal direttore di gara.

15' - Altra decisione ineccepibile di Irrati. La Juventus protesta per un intervento scomposto di Brozovic su Dybala, chiedendo il giallo per il croato. Irrati legge bene la situazione: il nerazzurro si era frenato prima di intervenire sull'argentino, arrivando a toccarlo in maniera leggera.

16' - Lo stesso metro viene applicato pochi secondi dopo. Matuidi arriva forte in scivolata su Gagliardini ma non mette il piede a martello. Motivo per cui Irrati non ritiene da giallo il suo intervento.

23' - Primo episodio su cui la linea di Irrati comincia a vacillare. Ronaldo sbraccia per liberarsi sulla fascia sinistra di Skriniar, che dopo il colpo subito dal portoghese perde sangue dal naso. Per il fischietto si tratta solamente di un calcio di punizione: nessuna sanzione per il colpo 'deciso' di CR7 allo slovacco.

39' - Altro giallo che 'balla' è quello che Irrati risparmia a Bentancur, colpevole di un fallo più che deciso da dietro su Icardi. Oltre all'intervento dell'uruguagio, rimangono dubbi anche sulle proteste plateali di Pjanic che - già ammonito - inveisce in maniera scomposta nei confronti dell'arbitro. Due dei passaggi meno chiari della direzione del fischietto fiorentino.

55' - Il giallo a Bentancur arriva- inevitabilmente - nel secondo tempo. L'uruguagio entra in maniera scoordinata su Gagliardini, scippandolo del pallone con la gamba destra ma andandolo a colpire con una certa violenza con il piede di richiamo. Una ammonizione che non lascia dubbi, e che si rivela pesante: il classe '97, diffidato, salterà il derby di sabato prossimo contro il Torino.

55' (bis) - La partita si infiamma, e qua Irrati è bravo a mantenere il controllo e ad assegnare un giallo, questa volta ai nerazzurri, neanche un giro di orologio più tardi. Perisic si merita di finire sul taccuino del direttore di gara per una entrata in ritardo su Dybala: il croato prova a frenare l'intervento ma è scomposto nella scivolata, e travolge l'argentino. Giallo fiscale, ma che può essere assegnato, specie in un momento così convulso dell'incontro.

57' - Giallo invece molto più dubbio quello che arriva soli 2' più tardi. L'intervento di Brozovic ancora una volta su Dybala è in ritardo, ma - più che nel caso precedente - il croato si frena per evitare il contrasto con il 10 bianconero. Più che fiscale, in questo caso Irrati sembra lasciarsi trasportare dall'agonismo dell'incontro.

79' - Qui un intervento su cui Irrati decide invece di sorvolare. Mandzukic salta a gomito largo nel duello aereo con Vrsaljko, che finisce a terra. Semplice fallo secondo l'arbitro, che non arriva ad ammonire l'attaccante bianconero.

84' - Altro intervento su cui Irrati chiude un occhio è la gomitata di Perisic su Bentancur. Il croato, già ammonito, prova a togliere il pallone all'uruguagio con un braccio volutamente largo ma non meritevole del secondo giallo secondo il giudizio di Irrati. Una decisione che abbraccia il metro arbitrale scelto dal direttore di gara.

85' - Nel finale convulso, Irrati sembra perdere la bussola. Lascia infatti molti dubbi il mancato giallo a Borja Valero, che ferma fallosamente l'avanzata di forza palla al piede di Matuidi sulla trequarti. Una trattenuta reiterata, che l'arbitro non ammonisce.

87' - Altro giallo mancante, ancora una volta è l'Inter ad essere 'graziata'. Irrati non ammonisce Lautaro Martinez dopo la trattenuta ai danni di Bentancur. Un fallo tattico, che l'arbitro - erroneamente - non considera sanzionabile con il giallo.

88' - Se tre indizi fanno una prova, tre episodi dubbi fanno un errore. Ancora una volta lascia molte perplessità la scelta di Irrati di non ammonire Borja Valero, che ferma con un fallo tattico Chiellini, impegnato in una salita offensiva. Il cartellino in questo caso sarebbe stato sacrosanto.

Sezione: Moviola / Data: Ven 7 Dicembre 2018 alle 23:53
Autore: Federico Rana / Twitter: @FedericoRana1
Vedi letture
Print