Abel Anicet, centrocampista del Ludogorets, commenta ai microfoni dei giornalisti presenti in mixed zone la sconfitta incassata contro l'Inter nella gara di andata di questi sedicesimi di finale di Europa League, tra cui il nostro inviato. Il centrocampista malgascio salterà però la sfida di ritorno a San Siro per squalifica a causa del giallo rimediato oggi.

Cosa pensi in generale di questa partita e dalla tua partita?
"Per questa partita, sapevamo che dovevamo provare a dare tutto, ma alla fine il risultato è 2-0 per loro. Loro sono una squadra veramente forte ma noi potevamo fare meglio di quello che abbiamo fatto e per questo siamo un po' delusi per il risultato perché potevamo fare meglio".

L'Inter è molto forte. Cosa pensi di questa squadra?
"Sì, è vero. Quando è entrato Lukaku è stato un po' più difficile per noi ma sapevamo che era veramente forte e alto e che ci avrebbe messo un po' in difficoltà. Ma questi sono i fattori del calcio".

FcIN - Pensi che potrete potrete vincere a San Siro e qualificarvi?
"È difficile ma perché no? Ci crediamo. Questo è il calcio e come tale se non ci crediamo è ancora più difficile. Dobbiamo giocare e provare a giocare meglio di quanto fatto oggi". 

Cosa pensi del tecnico Vrba?
"E' un allenatore che vuole vincere, come tutti, è una cosa normale. Con lui corriamo sempre fino alla fine, è un buon tecnico e lo ascoltiamo tutti. Siamo molto disciplinati con lui e questo è importante. Poi è normale essere delusi per questo risultato, potevamo fare qualcosa di più".

VIDEO - ERIKSEN MANIA ALLA LUDOGORETS ARENA, SELFIE E AUTOGRAFI PER IL DANESE

Sezione: L'avversario / Data: Gio 20 Febbraio 2020 alle 21:39 / Fonte: Dall'inviato Simone Togna
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print