A margine della vittoria casalinga contro la Lazio, l'allenatore dell'Inter Primavera, Armando Madonna ha risposto alle domande dei cronisti per analizzare quanto ottenuto dai suoi ragazzi, risultato che consegna ai baby nerazzurri il secondo posto in classifica a -2 dalla Roma capolista.

Iliev esordio da titolare. Come giudica la sua prova?
"Lui è un 2004, e non è poco. È cresciuto tantissimo da quando è arrivato, ha delle qualità indiscusse. Doveva crescere a livello fisico, da quando lo alleno non ha mai saltato un solo minuto di allenamento e per me è importantissimo. Oggi si è fatto trovare pronto in una partita anche complicata, mi è piaciuto molto il suo mettersi a disposizione degli altri. Poi che ha grandi colpi questo lo abbiamo già visto in questi mesi".

FcIN - Oggi è la prima volta che l’Inter fa due vittorie consecutive. Mercoledì c’è il Bologna, è possibile auspicare un filotto?
"Io mi auguro di vincerle tutte. Tutte le partite però sono diverse, dipende tanto dalla condizione, dal momento, dagli infortuni… Questo è un campionato un po’ strano e particolare, noi siamo convinti di esserci preparati molto bene. Siamo convinti di poter fare bene, però noi pensiamo partita per partita e adesso vediamo quello che succede. Di sicuro noi ci teniamo a vincere".

Quanto è stato importante il subentro di Mirarchi?
“È stato importante per il gol, è entrato e ha segnato e ha fatto un po’ di giocate importanti. Poi si è un po’ perso, ha fatto qualche errore. Per noi è importante perché ci dà brillantezza, è veloce. Però nella gestione della palla anche lui deve migliorare”.

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 15:15 / Fonte: Mattia Zangari
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print