Simone Inzaghi parla in conferenza stampa a margine del ko contro il Milan. "Avremmo meritato di più, dovevamo concretizzare e non ci sarebbero stati episodi arbitrali di cui parlare (come nel primo gol del Milan, ndr)".

Contraccolpo psicologico?

"Una sconfitta in un derby non è uguale alle altre, ma dovremo uscirne più forti di prima perché avremo Roma, Napoli e Liverpool in sequenza. Per vincere determinate partite bisogna fare di più".

Cambi sbagliati? Si è pentito?

"Non penso. Perisic ha avuto un indurimento al polpaccio e sembra sia stato solo un forte crampo. Lautaro aveva dato tutto, è stato bravissimo. E Calhanoglu l'ho cambiato al 72', aveva dato tutto ed era ammonito".


Tornato il difetto della mancanza di concretezza?

"Risultato bugiardo, ma vanno fatti i complimenti al Milan per essere rimasto in partita fino alla fine. Rammarico per non averla chiusa già nel primo tempo, quando avevamo creato tanto. In queste gare vanno messe più cattiveria e determinazione".

Dopo questo ko che livello di consapevolezza ha?

"Tutto uguale a prima. Abbiamo sprecato una grandissima occasione, specie per come abbiamo giocato per 70 minuti".
Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 05 febbraio 2022 alle 20:44
Autore: Alessandro Cavasinni
vedi letture
Print