Marcos Alonso o Emerson Palmieri. Strappando il sì ai due ex giocatori di Antonio Conte, l'Inter ha gettato le fondamenta per l'arrivo da Londra del nuovo terzino sinistro, e ora rispetterà semplicemente i tempi tecnici del Chelsea. Marotta e Ausilio hanno in mano la disponibilità sia dello spagnolo sia dell’italo-brasiliano, entrambi profili graditi al tecnico, che per la verità una preferenza tra i due la darebbe allo spagnolo. La posizione di attesa - si legge sulla Gazzetta dello Sport - facilmente spiegabile: al momento, anche se Abramovich ha detto no ad entrambe le operazioni in prestito con diritto di riscatto, ci sono buone ragioni per credere che Frank Lampard mollerà uno dei due, avendo deciso di puntare tutte le fiches su Ben Chilwell, pagato la bellezza di 55 milioni di euro. L'ex Leicester, però, è attualmente infortunato, in ripresa da un problema al tallone che gli ha impedito fin qui di scendere in campo: ecco perché il club nerazzurro non forza oggi la situazione, convinta del fatto che in prossimità del 5 ottobre arriverà l'ok per la cessione. E poi, passaggio altrettanto fondamentale, c'è la necessità di sfoltire l’organico, È un’esigenza tecnica, oltre che un obbligo in termini finanziari: in organico - fa notare la rosea - al momento ci sono almeno due esterni sinistri di troppo, ovvero Dalbert (12 milioni a bilancio lo scorso 30 giugno) e Asamoah, per il quale non è escluso si proceda a una rescissione del contratto. Poi non va dimenticato che, come jolly difensivo impiegabile sia nei tre centrali sia sulle corsie esterne, l’Inter si prepara ad accogliere anche Matteo Darmian dal Parma, operazione virtualmente già definita.

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 14 settembre 2020 alle 08:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print