Torna la Champions League. Dopo il pareggio-beffa di San Siro contro il Borussia MG, l'Inter va a Kiev per affrontare lo Shakhtar Donetsk, capace di superare a Valdebebas il Real Madrid nonostante le tantissime assenze a causa del Covid-19. Un motivo in più per i nerazzurri di tenere alta la tensione e dimenticare il 5-0 nella semifinale di Europa League. 

QUI SHAKHTAR DONETSK – Castro ritrova vari elementi assenti una settimana fa a Madrid, ma difficilmente cambierà l'undici di partenza. Dunque, prevista solo panchina per Matvienko, Stepanenko, Alan Patrick, Taison e Bolbat: tutti a corto di condizione. In porta ancora il giovane Trubin, preferito al veterano Pyatov. Restano tanti gli assenti: tra virus e infortuni, out i vari Ismaily, Konoplyanka, Kovalenko, Krivtsov, Junior Moraes e Fernando.

QUI INTER – Conte sorride a metà: rispetto al match con il Borussia MG, tornano a disposizione Hakimi e Young, ma ancora ai box Sensi e Sanchez. Il marocchino si candida per una maglia da titolare sulla destra, mentre a sinistra è sfida a quattro tra Kolarov, Perisic, Young e Darmian. Dopo il turno di riposo di Genova, al centro della difesa riprende il suo posto De Vrij, che agirà tra D'Ambrosio e Bastoni. In mezzo, riecco Barella: fuori Eriksen. In attacco, manco a dirlo, spazio alla Lu-La. Oltre al lungodegente Vecino, restano indisponibili anche Skriniar, Gagliardini e Radu. 

---

PROBABILI FORMAZIONI:

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin; Dodò, Khocholava, Bondar, Kornienko; Maycon, Marcos Antonio; Tete, Marlos, Solomon; Dentinho.
Panchina: Pyatov, Shevchenko, Vitao, Matvienko, Bolbat, Cipriano, Stepanenko, Sudakov, Alan Patrick, Taison, Vakula, Vyunnyk.
Allenatore: Castro.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Kryvtsov, Ismaily, Malyshev, Kovalenko, Konoplyanka, Junior Moraes, Fernando.

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Brozovic, Vidal, Kolarov; Barella; Lukaku, Lautaro.  
Panchina: Padelli, Stankovic, Ranocchia, Darmian, Young, Perisic, Moretti, Nainggolan, Squizzato, Eriksen, Pinamonti, Bonfanti. 
Allenatore: Conte.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Vecino, Skriniar, Gagliardini, Radu, Sanchez, Sensi.

ARBITRO: Kabakov (BUL).
Assistenti: Margaritov e Valkov.
Quarto uomo: Chinkov. 
Var: Zwayer (Achmüller).

VIDEO - TANTI AUGURI A... - ANTONIO MANICONE, IL SIGILLO SULLA UEFA '94 CON IL GOL AL DORTMUND CHE VALE LA FINALE

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 27 ottobre 2020 alle 08:15
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print