Antonio Conte in conferenza parte parlando di Darmian, match winner contro il Cagliari: "Sta meritando di giocare, è un jolly prezioso, ho avuto il piacere di allenarlo in Nazionale ed era un ragazzo serio, lavoratore, sempre al suo posto anche se non gioca, e ora si sta togliendo grandi soddisfazioni. Per me può anche andare all'Europeo perché dà tante possibilità di impiego all'allenatore, è duttile e poi fa gol importanti. Sono contento per lui e se lo merita per la serietà che ha. Sanchez ha cercato di dare un apporto, con difese così chiuse non è facile, pensavo di utilizzare la sua velocità e tecnica perché ci aspettavamo questo tipo di gara, con un blocco compatto a difesa della porta e lanci lunghi per Pavoletti. Alexis ha dato il suo contributo e sono contento per l'impegno".

Perché Hakimi e Lautaro non dall'inizio?
"Alexis meritava una chance dall'inizio, visto che in allenamento dimostra sempre di stare bene, Hakimi mi dava l'opportunità in panchina di cambiare le carte entrando e così è successo. Anche lui veniva da tante partite giocate e mi sembrava giusto farlo riposare un po'. Averlo dopo il 60' ci ha permesso di cambiare passo in corsa, anche i centrocampisti di qualità hanno dato i loro frutti".

L'abbraccio finale è stato motlo signifcaitivo.
"Provo sempre grandi emozioni, positive o negative. Cerco di trasferirle sempre ai miei calciatori, è anche giusto condividerle con loro, mi considero non un papà ma un fratello maggiore che a volte li sgrida a volte li bacia. E' giusto premiarli quando come oggi hanno dato tutto ed era giusto condividere tutti insieme questa gioia. Sappiamo anche che la strada è lunga anche se ci stiamo avvicinando, nulla è fatto. Ora due giorni di riposo meritati dopo 3 vittorie intense e riprendiamo il discorso da Napoli".

VIDEO - TRAMONTANA: "NON SI PUO' CHIEDERE DI PIU' A QUESTA SQUADRA, MANCA SOLO UN TIPO DI GIOCATORE"

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 15:33
Autore: Domenico Fabbricini / Twitter: @Dfabbricini
Vedi letture
Print