Come sarà il calciomercato ai tempi del Covid-19? Questa la domanda nodale dell'intervista esclusiva rilasciata da Marcello Carli, direttore sportivo del Cagliari, a Sky Sport. "Venivamo da un mercato che era esploso in maniera esponenziale, ora ci sarà un blocco globale ma capire quello che accadrà è impossibile. Avrà forza chi non dovrà vendere per forza - dice il dirigente dei sardi -. Barella costerebbe meno oggi? Il prezzo di certi giocatori rimarrà lo stesso, la diversità è per chi vale 7-8 milioni e che difficilmente avrà mercato". 

Analizzando le implicazioni che avrà l'emergenza sanitaria sulle finanze dei club europei, si esprime così sulla situazione relativa al futuro di Radja Nainggolan, arrivato in prestito dall'Inter la scorsa estate: "Il suo è stato un acquisto fuori dagli schemi, era un giocatore-vetrina per valorizzare il resto della rosa. Prendendo lui eravamo convinti di recuperare i soldi con la crescita degli altri giocatori; quella è una operazione estemporanea. Nainggolan ancora a Cagliari? Parlarne ora non ha senso, c'è l'Inter che è proprietaria del cartellino e con la quale ha ancora due anni di contratto". 

Il contratto del Ninja con i rossoblu scadrà il 30 giugno, ma la stagione supererà questa deadline: "Non abbiamo ancora affrontato questa questione, ma quella più logica è che il giocatore in questione rimanga con noi fino alla fine della stagione. Ma non penso che questa situazione sia diversa rispetto a quanto accade normalmente; la cosa verrà gestita a livello personale, ho fiducia nei ragazzi". 

VIDEO - UN ANNO FA LA VITTORIA DA CHAMPIONS CONTRO L'EMPOLI: L'ALTALENA DI EMOZIONI NEL RACCONTO DI FILIPPO TRAMONTANA

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 26 maggio 2020 alle 14:44
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print