"Potrei dire tante cose, ma le tengo per me. Noi abbiamo rispettato il regolamento, siamo venuti allo stadio e aspettiamo visto che dobbiamo stare 45 minuti qui. Io avrei voluto giocarla, ci siamo preparati per questo. Anche a noi sarebbe convenuto non giocarla, ma pensiamo che il campionato vada rispettato e queste cose sono state decise molto prima. Quando arrivano questi momenti, penso che dovremmo mettere da parte gli interessi personali. Ora aspettiamo le decisioni degli organi competenti. Stessa storia di Juve-Napoli? Noi non vogliamo entrare in queste dinamiche, ma fare solo quello che è il nostro compito, ossia rispettare quanto ci dice la Lega". così Igli Tare, diesse della Lazio, ha parlato a Sky a proposito della partita contro il Torino che si sarebbe dovuta disputare fra pochi minuti a Roma.

Ma lei capisce le ragioni del Torino?
"Io non devo capire, devo solo rispettare il regolamento della Lega. Poi ci sono tanti punti di vista".

Ma se la Asl dice al Torino di rimanete a casa, il Torino come fa a venire a Roma?
"Non voglio creare nessuna polemica. Sappiamo come stanno le cose e cosa si dice adesso. L'unica cosa che conta è che noi siamo qui adesso, poi chi deve decidere deciderà".

Vi è stato proposto di spostarla a domani?
"No".

Voi avevate capito che il bonus era una cosa che poteva chiedere una squadra oppure tra voi in Lega si è sempre parlato in generale di un rinvio a stagione a prescindere dalle motivazioni?
"Fino a ieri sera, noi non abbiamo avuto nessuna informazione e pensavamo di giocare la partita. E infatti l'abbiamo preparata come se dovessimo giocarla. Noi abbiamo rispettato il protocollo, ora è tutto in mano agli organi competenti".

VIDEO - L'INTER DOMINA, D'AMBROSIO JR FESTEGGIA SUI SOCIAL

Sezione: Il resto della A / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 18:21 / Fonte: SkySport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print