E' Andrea Ranocchia il giocatore che prende posto accanto ad Antonio Conte per la consueta conferenza stampa della vigilia del match di Europa League. Ecco le parole del difensore italiano che anticipa i temi di Ludogorets-Inter, andata dei sedicesimi di finale: 

Nello spogliatoio si respira la voglia di arrivare in fondo all'Europa League?
"Io dico sempre: quando un giocatore fa parte dell'Inter, indossa questi colori e questo stemma, deve sempre avere ambizioni alte. L'altra faccia della medaglia è che dobbiamo migliorare tutti in campo e fuori. E' una competizione importante, dobbiamo arrivare il più lontano possibile; intanto domani non sarà facile". 

Cosa cambia per un difensore quando cambia il portiere? Cosa avete detto a Padelli? 
"Non cambia nulla, è un compagno di squadra come tutti gli altri. Io ho massima fiducia in quelli che giocano, da luglio ci stiamo facendo il mazzo. Poi è chiaro che ci sono ruoli più semplici in cui farsi trovare pronti, Pade ha fatto ottime partite: chiaro che hai gli occhi puntati addosso quando vai a sostituire Handanovic. Io ho fiducii in tutti, questa è la base su cui costruire un gruppo vincente. Le faccende che ho sentito le avete create voi, noi siamo allineati verso lo stesso obiettivo, a prescindere da chi giochi". 

E' l'Inter più forte in cui hai mai giocato in carriera?
"Dovremmo dimostrarlo, perché siamo ancora a febbraio. Io lo spero, vorrebbe dire vincere qualche trofeo. La stagione entra nel vivo, ora dobbiamo tirare fuori tutto quello che abbiamo da qui alla fine. Spero di poterlo dire". 

Sezione: Focus / Data: Mer 19 Febbraio 2020 alle 18:18 / Fonte: dall'inviato a Razgrad Simone Togna
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print