Intervenuto in esclusiva ai microfoni di nicoloschira.comCarlo Nicolini, storico preparatore atletico e collaboratore tecnico di Mircea Lucescu allo Shakhtar Donetsk, oggi vice direttore sportivo al fianco di Dario Srna, ha avuto modo di soffermarsi anche sui recenti confronti in Europa con l'Inter di Antonio Conte: "Portiamo fortuna alle italiane (ride, ndr): l'Atalanta grande in Europa nasce dalla nostra partita sbagliata contro la Dinamo, che li aiutò a caricarsi e passare da quarta a seconda nel girone. L'Inter l'abbiamo eliminata e sta vincendo lo scudetto. La Roma è andata avanti.

Riguardo all'Inter, mi hanno sorpreso le dichiarazioni di Conte che diceva che lo Shakhtar si è snaturato per affrontare i nerazzurri: abbiamo studiato la partita in cui avevamo perso 5-0 due mesi prima (semifinale di Europa League, ndr) e abbiamo capito che dovevamo annullare Lukaku e stare più bassi per non dare spazi. Al netto delle belle parate di Trubin, in entrambi i match l'Inter ha avuto poche occasioni e spesso nel finale dov'eravamo stanchi: li abbiamo fermati due volte con merito. Faccio anche una piccola considerazione: i due giocatori più determinanti della Serie A attuale, Lukaku e Ibra, facevano settimi col Manchester United".

Sezione: Focus / Data: Sab 20 marzo 2021 alle 20:27
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
vedi letture
Print