L'Italia, con molta fatica (a differenza di quanto sembra indicare il 3-1 finale), supera in trasferta l'Armenia e continua il suo percorso netto verso Euro 2020 (cinque vittorie su cinque per Roberto Mancini).

Vantaggio immediato per i padroni di casa grazie a un diagonale chirurgico di Karapetyan al 10'. Gli azzurri si destano e chiudono gli avversari nella propria metà campo, trovando il pari con Belotti al 28' e sfiorando subito dopo il raddoppio con Bernardeschi (incrocio dei pali). Ancora Italia nel finale di frazione: Belotti manca il 2-1 per due volte, prima mandando a lato in diagonale dopo ottimo servizio di Barella e poi ciccando incredibilmente da due passi su appoggio di Chiesa. Al 46', doppio giallo per Karapetyan e Armenia in dieci uomini.

Nella ripresa, al 69', staffetta tutta nerazzurra con Sensi che prende il posto di Barella (in precedenza ammonito). Al 77', dopo che Mancini si era infuriato per alcuni rischi corsi in ripartenza, Lorenzo Pellegrini trova il gol del vantaggio. E tre minuti dopo, su tiro di Belotti ben servito da Sensi, palla sul palo, poi sulla schiena del portiere Airapetyan e infine in rete: 1-3. Prima del fischio finale, c'è ancora il tempo per il poker annullato ingiustamente a Belotti (posizione regolare).

Sezione: Focus / Data: Gio 5 Settembre 2019 alle 19:56
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print