Secondo quanto riferisce il sito Calcio e Finanza, nei giorni scorsi la Consob ha ordinato l’oscuramento in Italia di cinque siti web, che, secondo la Commissione nazionale per le società e la Borsa, offrono abusivamente servizi finanziari. Tra questi, è presente anche il sito di IC Markets, società finanziaria con sede a Sydney che doveva diventare sponsor di manica dell’Inter.

"L’accordo, secondo quanto emerge dai documenti ufficiali del club nerazzurro legati all’emissione del bond da 75 milioni, era già stato siglato e si attendeva solo l’annuncio da parte della società di Suning: annuncio che, tuttavia, non è ancora arrivato - spiega CF -. L’accordo, stando ai documenti ufficiali, doveva valere 4,5 milioni di euro, 4,8 milioni di euro e 5,0 milioni di euro (oltre a bonus, al raggiungimento di determinati risultati sportivi) per gli esercizi finanziari che terminano rispettivamente il 30 giugno 2021, 2022 e 2023".

Evidentemente, il mancato annuncio del patto deriva proprio dall'intervento della Consob, che ha oscurato il sito italiano della piattaforma australiana, titolare con le sue controllate di una licenza a Cipro e di un’altra alle Seychelles.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 21/10/1990: SEI GOL AL PISA, MATTHAUS FA UN NUMERO DA CIRCO

Sezione: Focus / Data: Mer 21 ottobre 2020 alle 11:56 / Fonte: calcioefinanza.it
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print