Da spalla di Icardi e Lukaku a leader dell'Inter. La metamorfosi di Lautaro Martinez è uno degli argomenti trattati oggi tra le pagine de La Gazzetta dello Sport. "Il girone di andata ha messo in mostra una nuova faccia del Toro, finalmente libero di brillare di luce propria senza le ombre ingombranti del passato: Icardi gli ha fatto da fratello maggiore, lo ha aiutato nell’inserimento in squadra e nella nuova città. Lukaku è stato la spalla ideale per esplodere e vincere, ma adesso è lui il nuovo volto dell’Inter, la stella chiamata a fare la differenza: a partire da stasera, perché c’è bisogno di dare subito un messaggio al campionato e tenere il Milan a distanza" scrive il quotidiano.

E oggi l'argentino è pronto a trascinare l'Inter nella delicata sfida interna contro la Lazio, ma con il peso della diffida: a San Siro sarà vietato prendere un’ammonizione per evitare di saltare la Juve mercoledì in Supercoppa. Inzaghi raccomanderà più attenzione, ma Lauti avrà una maglia dal 1' al fianco di Sanchez (in vantaggio su Correa). Per il resto scelte confermate, con Vidal che rimpiazzerà Calhanoglu.


INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Vidal, Perisic; Lautaro, Sanchez.
Sezione: Focus / Data: Dom 09 gennaio 2022 alle 09:00
Autore: Stefano Bertocchi
vedi letture
Print