L'indicazione che è uscita fuori dal summit di mercato andato in scena ieri ad Appiano tra il management nerazzurro (presenti Steven Zhang, Jun Ren, Liu Jun, Mingh Zheng, Thohir, Ausilio e Gardini) e Frank De Boer è chiarissima: non si cedono i pezzi da novanta, non si vende alla concorrenza italiana e si rinforzerà l'organico con almeno altre due pedine. Una di esse sarà Joao Mario, l'altra, con ogni probabilità, Gabigol (forse a gennaio). Questo quanto racconta il Corriere dello Sport. "Il Suning e i dirigenti nerazzurri hanno fatto il punto sulle prossime mosse di mercato, su come riuscire a portare all’Inter Joao Mario e Gabigol - si legge sul quotidiano romano -. I cinesi hanno ribadito che, fuori dal Fair Play Finanziario, investire sarà più facile e hanno promesso di fare altri acquisti a gennaio quando è in programma, per risolvere il problema delle plusvalenze, la cessione di 1-2 nerazzurri al Jiangsu Suning. Saranno convinti con ingaggi da capogiro. I manager dell’azienda di Nanchino, arrivati in città sabato, sono ripartiti ieri sera, come Thohir, tornato a Rio per le Olimpiadi. Il presidente a fine mese sarà a San Siro, i cinesi saranno all’assemblea dei soci di ottobre anche se non è escluso che studino un’altra sorpresa come quella di ieri. Si stanno appassionando all’Inter e non escludono altri... regali. Kia Joorabchian per esempio continua a proporre Tevez se sfumasse Gabigol. Chissà...". 



 
 

Sezione: Focus / Data: Lun 15 agosto 2016 alle 08:32 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print