Direttamente dal ritiro slovacco, arrivano nuove parole di Milan Skriniar. Il centrale nerazzurro, che sarà impegnato con la propria nazionale contro Croazia e Azerbaigian, ha parlato della dura preparazione fisica imposta da Antonio Conte. Un lavoro che, però, ora sta dando i suoi frutti: "Avevamo un calendario molto fitto, con tante partite ravvicinate - ha spiegato Skriniar -. Ma, grazie all'ottima preparazione svolta, le abbiamo affrontate tutte al meglio. Anche a livello personale mi sento benissimo e sono contento che Conte mi dia grande fiducia e mi faccia giocare sempre".

Però Conte si è lamentato di questo calendario.
"Vero, perché succede che alla fine delle partite senti che l'energia cala. Sei costretto a giocare ogni 2-3 giorni e la fatica la avverti. A ciò si aggiungono i continui viaggi. Ma siamo pagati per questo e siamo felici di giocare a questi livelli".

La tua giovane età ti consente di gestire al meglio la fatica?
"Sicuramente sì. E per come la vedo io, è meglio giocare tante gare di seguito così non dobbiamo allenarci troppo. Mi piace. E l'obiettivo è sempre quello di stare al top".

Sezione: Copertina / Data: Mer 13 Novembre 2019 alle 10:55 / Fonte: Sport.sme.sk
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print