Dal palco del 'Thinking Football Summit', dove ha ricevuto il premio alla carriera, José Mourinho ha raccontato un aneddoto su Mario Balotelli risalente ai tempi dell'esperienza nell'Inter: "Ricordo una partita di Champions League in Russia con l’Inter, a Kazan, non eravamo ancora qualificati - il ricordo del portoghese -. Non avevamo ancora fatto un punto. Milito, Eto’o erano tutti infortunati, c’era solo Balotelli. Era stato ammonito al 35’ o al 40’. A questo punto vado in panico, all’intervallo ve lo giuro, parlo solo con lui, non con la squadra.

Per dieci minuti gli dico: 'Mario stai attento. Non provocare, non fare falli, non battibeccare con l’arbitro, non rischiare nei contrasti, leva il piede e non toccare nessuno'. I giocatori entrano in campo, il tunnel tra lo spogliatoio e il campo a Kazan è molto lungo come in tutti gli stadi russi, i giocatori erano entrati prima di me, dovevo sbrigare qualcosa prima. I giocatori avevano iniziato a giocare, mi avvio a passo svelto verso il tunnel quando vedo Balotelli. Gli dico: 'Mario dove vai?' E lui: 'Sono stato espulso'". 

Sezione: Copertina / Data: Lun 21 novembre 2022 alle 23:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print