Ci saranno conseguenze 'solo' fuori dal campo per Marcelo Brozovic, risultato positivo all'alcoltest dopo essere passato col rosso in “zona Navigli”, a Milano, con la sua Rolls Royce Cullinan con targa tedesca, cosa vietata per chi risieda da più di qualche mese in Italia. Oltre che violare il codice della strada, con tanto di ritiro della patenta, il centrocampista croato ha infranto anche qualche regolamento interno del club. La società - si legge sulla Gazzetta dello Sport - ieri alla vigilia di un match diventato molto delicato con il Torino non ha voluto aggiungere “carichi”, ma è a conoscenza di tutta la situazione e nei prossimi giorni multerà il giocatore anche in modo sostanzioso.

Dal canto suo, Brozo, che non si è pronunciato pubblicamente, se non mettendo “un like” a un post di un tifoso che si offriva di fargli da autista e accusava i “poliziotti” di essere “gobbi”, era regolarmente ad Appiano e oggi sarà altrettanto regolarmente in campo. Anche perché se c'è un reparto in emergenza in casa Inter è il centrocampo. Il presente è certo, il futuro un po' meno, secondo la rosea: "pur reduce da un campionato tutto sommato positivo, specie nella prima parte della stagione, Brozovic non ha completamente convinto società e allenatore. La crescita mostrata nelle ultime due stagioni non è proseguita e sono ritornati alcuni limiti e intemperanze caratteriali, soprattutto nei momenti difficili. Il Brozo che scalcia il pallone e allarga le braccia alla fine del primo tempo col Verona è una scena già vista in altri momenti difficili", si legge. 

Sezione: Copertina / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 08:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print