Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Marco Verratti ha parlato anche di Inter, Icardi, Conte e Messi.

Icardi invece non ha segnato né in finale di coppa di Francia né in quella di Lega. E’ già in stallo?
"E’ un giocatore d’area e magari si nota se non fa gol, ma è prezioso anche per aprire spazi a Neymar e Mbappé. Grazie al suo passato in Italia, ha acquisito una grande cultura tattica utile pure in fase difensiva. Non c’è da preoccuparsi. Ha il gol nel sangue, prima o poi si sblocca".

E’ stata una Serie A più aperta, ma alla fine ha vinto la Juve, anche senza la rivoluzione Sarri.
"E’ difficile fare paragoni. La pandemia ha condizionato tutto, ma di sicuro è stato un campionato più avvincente da seguire anche da fuori. Non avevo dubbi sull’ascesa dell’Inter. Dove passa Conte si fanno sempre progressi. Fino allo stop, la Lazio si giocava il titolo. L’Atalanta, ahimè, è cresciuta anche dopo la pausa".

Le piacerebbe vedere Messi all’Inter?
"A me sembrano solo voci di mercato, ma è la prova che la Serie A è tornata in alto e attira di nuovo grandi campioni. Non è un caso che Ronaldo, Lukaku, Ribery abbiano scelto di venire da noi. E se il giovane De Ligt ha scelto il nostro campionato, significa che ci sono belle prospettive".

VIDEO - INTER, MISSIONE EUROPA LEAGUE: LA SQUADRA PARTE PER LA GERMANIA

Sezione: Rassegna / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 09:36 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print