Stasera, in Inter-Torino, Armando Izzo calcherà il prato di San Siro con la speranza di poter far diventare tutto questo una consuetudine una volta ogni due settimane. Sì, perché l'interessamento di Antonio Conte, che lo stima al pari di Beppe Marotta, è noto a tal punto che il club potrebbe imbastire una trattativa che include Roberto Gagliardini (il cui appeal nei confronti del Toro è un po’ scemato) e Andrea Pinamonti (adesso al Genoa ma controriscattabile dall’Inter per una cifra sui 20 milioni) grazie anche all’operato di Mino Raiola, agente dell’attaccante e dello stesso Izzo. Negli ultimi giorni, però, l’offerta nerazzurra per il difensore granata non pare più così scontata, alla luce delle ultime note vicende.

Intanto, anche i granata stanno cominciando a fare piani alternativi per il futuro della retroguardia: i responsabile dell’area tecnica, Davide Vagnati, secondo L’Equipe, avrebbe messo a segno il colpo Malang Sarr, battendo la concorrenza nientemeno che di Inter, Napoli, Lazio e Fiorentina. 

Sezione: Rassegna / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 09:15
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print