"L’Inter balbetta in casa di Conte. Da deplorare la maleducazione di una parte della tifoseria leccese verso il proprio grande concittadino". Lo scrive Arrigo Sacchi sulla Gazzetta dello Sport. "Tutti possono incontrare una giornata non brillante: le gambe non funzionano bene, le idee non vengono e la tensione non è al top - spiega l'ex c.t. azzurro -. I nerazzurri sono incappati in una giornata pessima. Nel calcio, in generale, vinci se c’è una straordinaria volontà e una determinazione feroce che ne aumentano le capacità intellettive, fisiche e tecniche. Ebbene i nerazzurri avevano Sensi e Barella che non potevano essere in forma dopo il lungo tempo di inattività. Lukaku e Lautaro erano in una giornata no: fermi, statici, vicino all’area. La velocità e il ritmo lento della squadra non li aiutavano. Si verticalizzava sulle punte statiche e si sperava nei cross. Una giornata storta capita a tutti".

Sezione: Rassegna / Data: Mar 21 Gennaio 2020 alle 09:58 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print