Voti eccessivamente contenuti quelli del Corriere dello Sport per i nerazzurri battono un'Atalanta che non perdeva dallo scorso 20 gennaio.

Handanovic 6,5 Sicuro e coraggioso (non si ferma nemmeno davanti al carroarmato di Zapata) nelle uscite basse. Coglie il tempo esatto per far partire, con la sua verticalizzazione su Lukaku, l’azione del 2-0.  
 
Godin 6,5  E’ molto sicuro e attento dalla parte in cui l’Atalanta rifinisce l’azione con Gomez.  
 
De Vrij 6  Ci mette il fisico per fermare Zapata.  
 
Bastoni 6  Non può reggere il corpo a corpo con Zapata ed è l’unico momento in cui va in difficoltà.  
 
Skriniar (32’ st) 6  Salva una situazione complicata.  
 
D’Ambrosio 7  E’ considerato il “tattico” dell’Inter per i diversi ruoli che è capace di ricoprire, ora va considerato anche il “tecnico” per i gol che continua a segnare. Questo sembra facile perché Gosens frana su Gollini, ma lui è lì, pronto a colpire.  
 
Biraghi (32’ st) 6  Un po’ di spinta, ma molta difesa.  
 
Barella 6  Del trio di centrocampo è quello che ha più libertà e più facilità di inserimento, però non incide quanto dovrebbe.  
 
Eriksen (45’ st) sv  
 
Brozovic 6  Regìa bassa, di buon livello.  
 
Gagliardini 6  Sbaglia una sola scelta (tira dal limite quando Young è libero alla sua sinistra), ma in mezzo al campo la sua presenza è utile.  
 
Young 7,5  Un assist, un gol, un salvataggio prodigioso anche se fortunoso sull’occasione di Pasalic, tutto questo dentro una bella partita, da padrone della fascia. Dunque, decisivo per il risultato, prezioso per il gioco. Negli ultimi 15’ passa a destra.  
 
Moses (45’ st) sv  
 
R. Lukaku 7  Un uomo chiamato sponda, nemmeno si contano... Esce dalla linea dell’attacco, riceve palla da Handanovic, da Brozovic o da uno dei difensori e la gira sempre all’uomo giusto. Lotta con una forza spaventosa.  
 
Lautaro Martinez 6,5  L’angolo da cui nasce il primo gol interista arriva con una sua iniziativa dopo 30 secondi. Si vede subito che sta bene, gioca con rabbia e determinazione anche se fallisce l’occasione del 3-0.  
 
Sanchez (26’ st) 6  Col suo passo breve e rapido, entra bene in partita.  
 
Conte (all.) 7  E’ una delle migliori versioni stagionali dell’Inter. In questa partita sa fare tutto e anche bene alternando pressing alto, uscita efficace dal pressing avversario, ripartenze micidiali e in certi momenti anche possesso palla. 

VIDEO - SPALLETTI '17/'18, ECCO LA CONFERENZA A CUI FA RIFERIMENTO CONTE

Sezione: Rassegna / Data: Dom 02 agosto 2020 alle 09:24 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print