Oggi è un giorno cruciale in casa Inter: c'è, infatti, tantissima attesa attorno al risultato dei tamponi a cui si sono sottoposti i giocatori nerazzurri, potenzialmente contagiati da Achraf Hakimi che mercoledì, prima di conoscere la sua positività al Covid-19, aveva fatto colazione, pranzato e si era ovviamente allenato alla Pinetina col resto del gruppo. Intanto, nella giornata di ieri, Handanovic e compagni hanno svolto lavoro specifico distanziato e, dopo il rompete le righe, sono tornati a domicilio in isolamento fiduciario. Oggi, dopo la rifinitura, è prevista la partenza per Genova, sempre che il risultato dei test non inviti a fare altre riflessioni.

Le prime notizie che sono filtrate dalle scorse ore dalla Pinetina non sono confortanti perché Gagliardini e Radu (come Young) sono rimasti positivi, quindi salteranno sicuramente - oltre a quella con il Genoa - pure la seconda partita nel gironcino di Champions in programma martedì a Kiev contro lo Shakhtar. Insieme ai compagni, hanno rifatto ieri il tampone lo stesso inglese e Milan Skriniar, sempre in isolamento in Slovacchia, anche loro (pur in caso di negatività) difficilmente arruolabili per la Champions, considerato che - come dimostra la parabola di Bastoni e Nainggolan - per tornare disponibili occorrono anche una manciata di allenamenti.

Dando un occhio all'infermeria, invece, Stefano Sensi ha smaltito l’affaticamento alla coscia accusato lunedì in allenamento e dovrebbe essere precettato per la sfida di Marassi, anche se pure ieri ha svolto lavoro specifico. Sicuro assente Alexis Sanchez, sostituito mercoledì da Conte per una contrattura all’adduttore destro. Oggi il cileno, insieme al dottor Volpi, valuterà la situazione e la necessità di effettuare pure controlli strumentali.

Tutte notizie che invitano Conte a delle scelte obbligate di formazione: l’assenza forzata del Niño Maravilla, farà sì che in attacco si ricomponga la coppia Lukaku-Martinez destinati a fare gli straordinari pure in Champions. In difesa confermatissimo Matteo Darmian e possibile ritorno dal primo minuto di Alessandro Bastoni al posto di Kolarov mentre in mezzo al campo è destinato a rifiatare uno tra Eriksen, Barella, Brozovic e Vidal con quest’ultimo maggiore indiziato. 

VIDEO - ACCADDE OGGI - 23/10/2007: CSKA-INTER 1-2, GOL PER SAMUEL CON UNA STRANA ESULTANZA

Sezione: Rassegna / Data: Ven 23 ottobre 2020 alle 09:48
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print