C'è una sola insufficienza tra le pagelle di Tuttosport di Inter-Juventus, sulla sponda nerazzurra. La prende Martinez, voto 5,5. "Il gol che si divora al 23' del primo tempo dopo la respinta di Szczesny su Lukaku grida vendetta. Più difficile invece segnare otto minuti dopo sulla percussione di Big Rom ma, anche in quel caso, un giocatore della sua classe quel destro doveva quanto meno metterlo nello specchio. Bravo invece, sull’azione del gol a portare fuori zona Bonucci con un bel movimento. Nella ripresa calcia a lato l’ennesimo pallone da ottima posizione ma si sbatte con il piglio del gregario a difesa del risultato", è il lungo giudizio per l'argentino.

Significativo anche il fatto che oltre a Young e ai due subentranti Gagliardini e Darmian (tutti 6, per Sanchez c'è un s.v.) nessuno prende meno di 6.5. Si riscatta Handanovic ("Nel finale regala la miglior parata della serata murando una insidiosissima conclusione di Chiesa"), vanno benissimo Srkiniar ("Mai in sofferenza") e De Vrij ("Non va mai in sofferenza, anche per demerito degli attaccanti juventini") con un bel 6,5, domina Bastoni (7,5): "Chiude a doppia mandata la porta a chi gli arriva davanti e, con un lancio fatto con il compasso, lancia Lukaku nelle prateria sull’occasione poi sciupata da Martinez (31' pt). Episodio che fa da preludio alla catapulta che libera Barella in contropiede sull’azione del raddoppio nerazzurro").

E ancora: 7 per Hakimi, "programmato da Conte per mandare in tilt il dispositivo difensivo bianconero", stesso voto per Brozovic che "non spreca un pallone che sia uno". Straordinario Barella, voto 8, "giganteggia a centrocampo". Benissimo anche Vidal, (7,5), "infiocchetta una prestazione che brilla per attenzione nel tenere la posizione, dettare il pressing (9 i palloni recuperati, di cui 6 nei primi 45') senza farsi trascinare dalla tentazione di voler strafare". Pure senza gol prende 6,5 Lukaku: "Il prolungato crash test con Chiellini è uno degli ingredienti più sapidi della partita. Da applausi il numero che si inventa sul lancione di Bastoni (31' pt), un po’ meno il tiro che strozza da buona posizione sul passaggio di Barella".

Grandi meriti a Conte, voto 8. "La vittoria con la Juve è un urlo a tutto il campionato. Stavolta fa tutto bene, compresi i cambi. A corredo, quello di Vidal è stato il decimo gol di testa dell’Inter in campionato (nessuno ha fatto meglio, come l’anno scorso quando, a fine stagione, furono venti): indizio del gran lavoro che si fa ad Appiano".

Nella Juventus si salvano in pochissimi: 6 a Szczesny, 6,5 a Chiellini e ai subentranti Kulusevski e McKennie. Per tutti gli altri si va dal 5 in giù, a parte un 5,5 a Chiesa.

Voto 6,5 a Doveri.

VIDEO - LO SCHERZO DI ARTURO, LA GALOPPATA DI NICOLINO: TRIPUDIO TRAMONTANA

Sezione: Rassegna / Data: Lun 18 gennaio 2021 alle 09:30
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print