"L’Inter ha un macigno da 41 milioni di ingaggi lordi di cui si libererebbe volentieri, anche per racimolare quel tesoretto utile a dare la caccia a un grande colpo come Kanté". Lo scrive stamane la Gazzetta dello Sport, ricordando come il mancato riscatto di Perisic da parte del Bayern abbia complicato i piani nerazzurri.

E allora, dopo Godin, il prossimo a salutare potrebbe essere Ranocchia in direzione Genoa: "I nerazzurri lascerebbero gratuitamente il cartellino del centrale per liberarsi del suo ingaggio. Non si concretizzano offerte concrete invece per Joao Mario, Dalbert e Asamoah, tutti fuori dalle idee di Conte ma bloccati a Milano da un mercato al ribasso e ingaggi difficili da pareggiare per le pretendenti che si sono fatte avanti", si legge.

Sezione: Rassegna / Data: Ven 11 settembre 2020 alle 09:12 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print