HANDANOVIC 6 - Mancuso gli tira da un centimetro, poco da fare. Il resto della partita lo vede praticamente spettatore.

GODIN 6 - Più di una sbavatura nell'impostazione, tradisce ancora una volta l'imbarazzo di dover costruire dal centro destra la manovra. Ogni tanto gli inserimenti di Mancosu lo infastidiscono, lui se la gioca sul piano dell'esperienza anche se con qualche affanno. DAL 68' BASTONI 6,5 - Entra e segna un gol che sembra scacciare gli incubi, poi si fa anticipare sotto porta da Mancosu per il pareggio. Conferma di essere ottimo testa alta, ma ancora poco cattivo nelle chiusure.

DE VRIJ 6,5 - Come al solito il più attento del pacchetto arretrato. Non concede nulla a Babacar e Lapadula, nel gioco aereo è sempre in anticipo e aiuta i suoi a rimanere alti. Cerca anche il tiro dalla distanza quando vede che davanti si combina poco.

SKRINIAR 5,5 - Tenta sempre l'anticipo, gioca altissimo come da indicazioni di Conte. Solitamente è puntualissimo nel recupero del pallone permettendo ai suoi di mantenere il possesso nella metà campo avversaria, a volte però va fuori tempo e li costringe ad affannosi recuperi a cui anche lo slovacco partecipa. Non riesce a mettere la gamba sul cross di Majer.

CANDREVA 5,5 - Nel pomeriggio leccese evidenzia uno dei suoi limiti, la tendenza a tenere troppo il pallone. Quando riceve raramente se ne libera facendo perdere un paio di tempi alla manovra e semplificando i compiti difensivi dei padroni di casa. Qualche pallone interessante messo in area e il buco che permette a Majer di ricevere e crossare il pallone del pareggio.

BARELLA 5,5 - Rischia la caviglia sul tackle di Donati, per fortuna si riprende. Non molto brillante, i ritmi bassi imposti dal Lecce lo costringono ad adeguarsi. Cerca di essere un valore aggiunto alla manovra, scambiando spesso posizione con Candreva. Resta però imbottigliato tra le maglie giallorosse sempre più strette. Nella ripresa sparisce.

BROZOVIC 6,5 - Dopo il timido tentativo dei padroni di casa di schermarlo, diventa come al solito il fulcro del gioco nerazzurro. Il traffico nella metà campo avversaria non facilità lo sviluppo delle idee, anche i compagni si muovo poco. Allora si mette in proprio e colpisce un palo prima di impegnare Gabriel. Vorrebbe fare di più, l'evoluzione della gara non lo aiuta. DALL'82' BORJA VALERO SV.

SENSI 6 - Attaccante aggiunto, agisce sulla sinistra con il compito di inserirsi nell'area avversaria. Buona la gestione e la difesa del pallone, meno la rapidità di liberarsene. Concorso di colpa, visto che i colleghi non fanno sufficiente movimento. Spreca qualche corner di troppo spedendolo tra le mani di Gabriel, che gli nega il gol intervenendo sul suo destro da fuori area. DALL'82' SANCHEZ SV.

BIRAGHI 6 - La versione del compitino, senza infamia né lode. Anzi, nelle ripartenze leccesi dalla sua fascia non è sempre al suo posto, risucchiato dal caos negli ultimi 25 metri leccesi. Per il resto partita da appoggio e qualche cross più o meno ben eseguito. Bello quello che mette sulla testa di Bastoni per il vantaggio nerazzurro.

MARTINEZ 5,5 - Una botta rimediata all'inizio lo frena, non quanto la difesa a 5 del Lecce che in pratica gli nega ogni boccata d'ossigeno. Cerca di svolgere i compiti del rifinitore, non facile con tante gambe al limite e dentro l'area. Nella ripresa prova due volte dalla distanza, senza troppa precisione e allo scadere ciabatta il pallone della vittoria.

LUKAKU 5 - Se Conte arriva a riprenderlo, significa che sta davvero facendo male. Ed è così, perché praticamente non lo si vede mai. Invece di emergere, sceglie di nascondersi tra le maglie avversarie e a parte qualche sponda o velo è inconcludente.

ALL. CONTE 5,5 - Nella sua Lecce una delle peggiori versioni dell'Inter di questa stagione. Lenta e macchinosa, letta benissimo dalla difesa avversaria e incapace di guizzi. Il gol di Bastoni, entrato da poco, sembra davvero un jolly pescato dal mazzo, ma il lungo e sterile possesso palla non merita necessariamente un premio del genere. Prova a mischiare le carte nel finale ma ormai è tardi.


LECCE: Gabriel 7, Rossettini 6,5, Lucioni 6,5, Dell'Orco 6, Rispoli 6 (dal 76' Falco 6), Deiola 6,5, Petriccione 6,5, Donati 6, Mancosu 7 (dall'83' Maccariello sv), Babacar 5,5, Lapadula 5,5 (dal 62' Majer 6,5), All. Liverani 6,5


ARBITRO: GIACOMELLI 5,5 - Il gol di Lukaku viene annullato live per il classico fallo di confusione, eppure ci sarebbero i monitor a raddrizzare un'eventuale svista. Rivede l'entrataccia di Donati su Barella ed evita sanzioni pesanti. Nel dubbio, concede rigore al Lecce. E per fortuna esiste il Var, altrimenti il primo tempo si chiuderebbe sull'1-0 per 'merito' suo.
ASSISTENTI: Liberti 6 – Bottegoni 6

Sezione: Pagelle / Data: Dom 19 Gennaio 2020 alle 17:02
Autore: Fabio Costantino / Twitter: @F79rc
Vedi letture
Print