"La Juve di oggi ricorda la mia. E Conte può essere il mio erede". Giovanni Trapattoni parla così a margine delal cerimonia di consegna del trofeo della 'Hall of Fame' del calcio italiano. "La prima rivale dei bianconeri ?L’Inter è bella quadrata. Non so quanto sia grave il caso Sneijder. Capisco che, a volte, non sia facile scegliere tra creatività ed equilibrio. Ma Stramaccioni mi piace. Nonostante sia giovane ha personalità e parla bene. Poi c’è Cassano: agli Europei in Portogallo passavo ore e ore nella sua stanza a parlargli.

Il Cassano di oggi è maturato. Merito della moglie, del figlio. È più saggio. Ma ora deve vincere. Antonio pensi che ha giocato in una grande Roma, nel Real, nel Milan. Ricordo uno scambio con gol insieme a Ibrahimovic, saltando tre avversari. Roba da restare a bocca aperta. Un talento così dovrebbe aver conquistato tutto invece ha una bacheca non all’altezza del suo valore. E il tempo passa per tutti. Cassano è il valore aggiunto di cui ha bisogno l’Inter per vincere lo scudetto".

Sezione: News / Data: Ven 14 dicembre 2012 alle 10:06 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print